• Augmented Life…

[ARDUINO] Pilotare un servocomando
by admin

Ecco uno sketch per pilotare la rotazione di un servo e la sua velocità…
Componenti:

  • 1 Arduino UNO
  • 1 servo Hitech HS-311
  • 1 potenziometro
  • 2 pulsanti

Utilizza i due pulsanti per la direzione di rotazione ed il potenziometro per regolare la velocità

Clicca sull’immagine per vedere lo schema a dimensione reale

Questo è invece il codice:

#include <Servo.h>

const int  incSwitch = 3;
const int  decSwitch = 2;
const int  servoPin = 9;
const int potpin = 0;
int val;

int angle = 90;
int change = 2; // this value determines how much the angle changes each time through the loop

Servo servo;

void setup(){

  pinMode(incSwitch, INPUT);  // initialize pins
  pinMode(decSwitch, INPUT);

  digitalWrite(incSwitch, HIGH); // set internal pull up resistors
  digitalWrite(decSwitch, HIGH);

  servo.attach(servoPin);
}

void loop(){
  val = analogRead(potpin);
  val = map(val, 0, 1023, 15, 90);
  if( digitalRead(incSwitch) == LOW) {
    // here if increment switch pressed
    angle = angle + change;
  }
  if( digitalRead(decSwitch) == LOW) {
    // here if decrement switch pressed
    angle = angle - change;
  }  
  angle = constrain(angle, 0, 180); // limit value of angle
  servo.write(angle);
  delay(val);
}
Photo

giugno 3rd

17:52
arduino

Tavola equatoriale MF-Dobson
by admin

Parte 1 – Unboxing e primo impatto

Incuriosito dalla crescente offerta di tavole equatoriali economiche mi sono lasciato tentare da questa new entry tedesca MF-Dobson, valutate le finanze disponibili ho deciso di contattare il mio spacciatore venditore di fiducia e nel giro di poco meno di un mese (era in pronta consegna per l’impostazione con latitudini teutoniche) il corriere ha suonato alla mia porta…

Tolto il solito imballaggio a prova di catastrofe nucleare ecco come si presenta la tavola.

unboxed

Le sue componenti fondamentali sono i due pezzi di legno ed il motorino, il resto sono degli inserti e delle rotelle per poter appoggiare alcuni dei telescopi più comuni come i dobson GSO e Skywatcher, nel mio caso invece mi sono dovuto costruire tre inserti ad hoc, tramite del compensato che avevo gia in casa… la tavola è invece fatta bene, leggera e robusta con bordi smussati, nessun angolo viso ed un bel colore marrone tendente al vinaccia

Il montaggio consiste semplicemente nell’appoggiare le due parti in legno, fissare il motorino al perno e serrare per bene la staffa con due viti e relativi dadi (queste non sono comprese nella confezione, così come la batteria da 9V per il motore)

Una volta spesi questi 5 minuti di assemblaggio ci si può metter sopra il telescopio e la tavola è pronta all’uso…

Il moto alla tavola è assicurato da un semplice motorino DC comunemente utilizzato come driver nelle montature EQ2 Synta ed è perfettamente adeguato all’uso con il mio telescopio (ricordo essere un 12″) fornendo un movimento costante e senza sforzo apparente. La velocità viene regolata, verificando all’oculare, tramite apposita manopolina e deve essere posizionato su “S” per fornire un movimento da destra a sinistra…

Sul campo ho potuto verificare ben poco, dato che non ci sono state giornate serene… al momento non sembrano esserci problemi di alcun tipo ma mi riservo una prova più scrupolosa non appena il meteo lo consentirà

La base con la rockerbox:

rocker 1  rocker 2  rocker 3

La meccanica:

blocco motore 1 blocco motore 2 perno sud

Photo

maggio 1st

11:58
astronomia

Costruirsi una maschera di Bahtinov
by admin

Una semplice maschera di Bahtinov fatta in casa…

Materiale occorrente:
1 stampa a dimensioni reali (ottenibile dal web ad esempio qui http://astrojargon.net/MaskGenerator.aspx)
1 foglio di materiale plastico semitrasparente(non ho idea di che materiale sia forse polipropilene, si trova in tutti i brico assieme al polionda) spessore 1mm
1 compasso
1 taglierino affilato
1 pennarello nero indelebile
2 viti, 2 rondelle e due dadi

Il procedimento consiste semplicemente nel ricopiare la stampa ponendola sul retro del foglio di plastica, fissandola con del nastro adesivo in modo che non si sposti, e ritagliarla con il taglierino (è fondamentale che sia ben affilato e robusto in quanto la plastica seppur sottile è molto resistente)
Una volta terminato si ripassano i bordi per eliminare eventuali scheggie, si passano più mani di pennarello nero, fronte retro, e si infilano le due viti che serviranno da appoggio sul tubo… a tal proposito quando preparate la stampa del profilo dimensionate bene la maschera considerando un paio di centimetri oltre il bordo del tubo del telescopio.
Un tale lavoro sopraffino necessita delle dovute autorizzazioni comunali, della DIA e del nulla osta della sovrintendenza ai beni architettonici, nonchè della firma di un geometra… 😉

PS: non serve esser precisi al micron quindi non preoccupatevi troppo di eventuali sbavature in fase di ritaglio…

Qualche foto per capire meglio:


Photo

febbraio 29th

11:11
astronomia

Eclisse lunare del 15/06/11
by admin

Ecco un paio di foto da me eseguite (il che è tutto dire :oops:) dell’eclisse lunare del 15/06… dal tetto del condominio sono riuscito a vederla appena fuori dalla foschia dell’orizzonte e l’ho seguita per un’oretta circa… foto eseguite con una canon 350D al fuoco diretto di un rifrattore 80ED

Photo

agosto 7th

11:18
astronomia

gallery

Pyephem
by admin

Vorrei portare all’attenzione degli astrofili programmatori una piccola ma potente libreria per il calcolo delle effemeridi (e non solo) pyephem

Ad esempio, per sapere quando avviene il sorgere di saturno da Jesolo il giorno 15/04/2011:

>>> import ephem
>>> saturno = ephem.Saturn('2011/04/15')
>>> saturno.compute()
>>> jesolo = ephem.Observer()
>>> jesolo.lat = '45.5'
>>> jesolo.long = '12.4'
>>> rise = jesolo.next_rising(saturno)
>>> print 'Saturno sorge: %s' % rise
Saturno sorge alle: 2011/4/15 16:35:52 <----- UTC

E’ la riscrittura in python di xephem e funziona di suo da riga di comando ma può ovviamente esser abbinata ad una qualche GUI tipo WX

Photo

aprile 18th

10:53
astronomia

software